Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2014 Aprile;62(2) > Minerva Cardioangiologica 2014 Aprile;62(2):177-91

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Cardioangiologica 2014 Aprile;62(2):177-91

lingua: Inglese

Valutazione totale e multidisciplinare del paziente e selezione previa TAVI

Rezq A. 1, 2, 3, Godino C. 1, Montorfano M. 1, Covello D. 4, Colombo A. 1, 2

1 Cardio-Thoracic-Vascular Department, San Raffaele Institute, Milan, Italy;
2 Interventional Cardiology Unit, EMO-GVM Centro Cuore Columbus, Milan, Italy;
3 Department of Cardiology, Ain Shams University, Cairo, Egypt;
4 Department of Molecular Medicine, San Raffaele Institute, Milan, Italy


PDF  


La stenosi aortica è una patologia valvolare molto comune che colpisce circa il 5% delle persone al di sopra dei 75 anni di età. L’intervento chirurgico di sostituzione della valvola è indicato nei pazienti con stenosi aortica severa che sono sintomatici, in quanto la prognosi in quelli non trattati è infausta. Tuttavia, circa il 30% dei pazienti con stenosi aortica severa e sintomatica non vengono sottoposti ad intervento chirurgico poiché definiti ad alto rischio quando presenti altre comorbidità. Per tale motivo, la procedura di impianto di valvola aortica per via percutaneo (TAVI), di recente utilizzo, costituisce una metodica non invasiva ed efficacie nel trattamento di questa tipologia di pazienti. Una adeguata selezione clinica e strumentale, mediante corretta misurazione dell’annulus aortico e dell’asse iliaco-femorale e la collaborazione da parte di diversi specialisti (cardiologi, radiologi, anestesisti) sono alla base del successo procedurale. Questa review, pertanto, descrive la valutazione multidisciplinare e l’importante ruolo svolto da alcune metodiche, quali l’ecocardiogramma e la tomografia computerizzata multistrato, nella selezione dei pazienti candidabili a procedura TAVI.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

cosmogodino@gmail.com