Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2013 December;61(6) > Minerva Cardioangiologica 2013 December;61(6):683-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Cardioangiologica 2013 December;61(6):683-9

lingua: Inglese

Le novità relative al clopidogrel

Cialdella P., Gustapane M., Camaioni C., Biasucci L. M.

Institute of Cardiology, Catholic University, Rome, Italy


PDF  


Il clopidogrel è una tienopiridina orale, che gioca un ruolo cruciale nella terapia delle sindromi coronariche acute e dopo l’impianto di stent. Tuttavia, nonostante il suo utilizzo, alcuni pazienti continuano a manifestare eventi trombotici, che solitamente sono riferiti ad un fallimento della terapia. Al momento, i meccanismi sottostanti tale fenomeno si pensa siano dovuti ad una predisposizione genetica del soggetto o ad interazioni con altri farmaci, in particolare gli inibitori di pompa protonica (PPI). Polimorfismi del citocromo P450, in particolare della sua variante CYP2C19, potrebbero portare a una minore concentrazione del metabolita attivo del farmaco; allo stesso modo i PPI potrebbero ridurre l’attivazione del clopidogrel per interazione con il citocromo. Per superare il problema “resistenza”, alcuni autori hanno proposto di aumentare la dose di farmaco, di utilizzare un altro farmaco, di effettuare la genotipizzazione dei pazienti o anche di non somministrare PPI a pazienti in doppia antiaggregazione. Lo scopo di questa review è di offrire una panoramica sulle attuali conoscenza rigurado il clopidogrel, focalizzandosi in particolare sul problema “resistenza”, sulle strategie per superarla, e sull’interazione con i PPI.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

lmbiasucci@virgilio.it