Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2013 April;61(2) > Minerva Cardioangiologica 2013 April;61(2):189-99

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

  NOVITÀ IN CARDIOLOGIA INTERVENTISTICA: NUOVE TERAPIE E MODERNI DISPOSITIVI NEL 2013


Minerva Cardioangiologica 2013 April;61(2):189-99

lingua: Inglese

Stenting dell’arteria renale: indicazioni, tecniche e dispositivi

Erwin P. A. 1, Shishehbor M. H. 2

1 Cardiovascular Institute Mount Sinai School of Medicine New York, NY, USA;
2 Department of Cardiovascular Medicine Heart and Vascular Institute Cleveland Clinic, Cleveland, OH, USA


PDF  


La stenosi dell’arteria renale è una patologia diffusa, implicata nella patogenesi di ipertensione renovascolare, malattia renale cronica e sindromi da disturbi cardiaci. Le cause più comuni di stenosi dell’arteria renale sono l’aterosclerosi e la displasia fibromuscolare. La rivascolarizzazione endovascolare di stenosi dell’arteria renale è controversa, ma può avere benefici significativi per il trattamento dei sintomi renovascolari in pazienti attentamente selezionati. In questa rassegna, valutiamo la letteratura e discutiamo le indicazioni per la rivascolarizzazione endovascolare di stenosi dell’arteria renale. Si affrontano gli aspetti tecnici di stenting dell’arteria renale, compresi i metodi per evitare complicazioni procedurali e l’uso di dispositivi di protezione embolica. Si esamina il ruolo di stent medicati, nonché gli approcci al rilevamento e al trattamento di ristenosi in-stent.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

shishem@gmail.com