Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2012 Dicembre;60(6) > Minerva Cardioangiologica 2012 Dicembre;60(6):629-36

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Cardioangiologica 2012 Dicembre;60(6):629-36

lingua: Inglese

Beneficio a lungo termine per i pazienti con lo stent in polimero biodegradabile ad eluizione di biolimus

Corti R.

Andreas Grüntzig Laboratories Cardiology, University Hospital Zurich, Zurich, Switzerland


PDF  ESTRATTI


L’introduzione degli stent in metallo nudo nei primi anni ‘90 e della 1ª generazione di stent medicati (drug eluting stents), DES) nei primi anni 2000 ha definito una nuova era nella cardiologia interventistica. I DES hanno considerevolmente ridotto la restenosi intra-stent e la necessità di rivascolarizzazione in seguito all’intervento coronarico percutaneo. Tuttavia, l’incremento dell’efficacia è stato controbilanciato da un ritardo nella guarigione vascolare e da un conseguente evento avverso tardivo, come la trombosi tardiva da stent. I DES di seconda generazione sembrano ancora più efficienti e sicuri dei DES di 1ª generazione, fornendo stimolanti prospettive per il futuro prossimo. Lo sviluppo dei polimeri bioassorbibili ha dato inizio a una nuova era. Gli stent medicati in polimero biodegradabile, come lo stent a eluizione di biolimus A9, hanno mostrato la loro non inferiorità rispetto allo stent in polimero durevole a eluizione di sirolimus e, riducendo il rischio di eventi cardiaci associati alla trombosi molto tardiva dello stent, potrebbero migliorare gli esiti clinici a lungo termine in una gamma di pazienti, inclusi quelli affetti da coronaropatia cronica stabile e da sindromi coronariche acute. I DES in polimero biodegradabile hanno maggiori possibilità di definire i DES di 3ª generazione. Obiettivo dello sviluppo futuro è quello di aumentare ulteriormente la sicurezza e l’efficacia dei DES.

inizio pagina