Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2012 February;60(1) > Minerva Cardioangiologica 2012 February;60(1):11-21

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

  CARDIOLOGIA INTERVENTISTICA


Minerva Cardioangiologica 2012 February;60(1):11-21

Copyright © 2012 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Valutazione preclinica, ex vivo, di uno stent bioingegnerizzato a cattura di cellule endoteliali progenitrici

Yazdani S. K., Kolodgie F. D., Virmani R.

CVPath Institute, Inc., Gaithersburg, MD, USA


PDF  


Sebbene gli stent medicati (DES) abbiano ridotto in maniera significativa i tassi di restenosi rispetto agli stent in metallo nudo, la trombosi tardiva da stent resta uno svantaggio notevole, soprattutto per l’utilizzo “off-label”. È stato dimostrato che una guarigione arteriosa ritardata, caratterizzata da una costante deposizione di fibrina e da una scarsa endotelizzazione, sia correlabile alla trombosi tardiva da DES. Per superare tali limiti, è stato sviluppato un approccio “favorente la guarigione” per catturare le cellule endoteliali progenitrici circolanti (EPC) e migliorare l’endotelizzazione della superficie dello stent. Le EPC hanno la capacità di migrare verso siti di lesione vascolare e contribuire alla rigenerazione dell’endotelio danneggiato e disfunzionale. Dal punto di vista clinico, la sicurezza degli stent a cattura di EPC è stata dimostrata in numerosi studi clinici con una bassa incidenza di trombosi tardiva da stent. Obiettivo di questa rassegna è quello di dimostrare l’efficacia dello stent Genous negli studi preclinici, per mostrare in particolare l’efficacia nel contesto reale del rivestimento anti-CD34+ nel promuovere l’endotelizzazione e ridurre la trombogenicità.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

rvirmani@cvpath.org