Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2011 Agosto;59(4) > Minerva Cardioangiologica 2011 Agosto;59(4):331-47

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752

 

Minerva Cardioangiologica 2011 Agosto;59(4):331-47

ECOCARDIOGRAFIA: SVILUPPI FUTURI 

Ecocardiografia: sviluppi futuri. Che cosa è la diastole e come si valuta?

Luers C., Maisch B.

Department of Internal Medicine and Cardiology, University of Marburg, Marburg, Germany

I dati epidemiologici mostrano che l’insufficienza cardiaca diastolica è responsabile di una percentuale che va dal 38% al 54% di tutti i casi di insufficienza cardiaca. La funzione diastolica del ventricolo sinistro può essere indagata in modo invasivo nel laboratorio di emodinamica e in modo non invasivo mediante ecocardiografia. L’ecocardiografia, pur non misurando direttamente i parametri emodinamici, rappresenta il più pratico approccio clinico di routine per la valutazione della funzione diastolica ventricolare sinistra, date le evidenze cliniche e sperimentali che ne supportano l’impiego, la sicurezza, la versatilità e la trasportabilità. Sono stati studiati, o sono ancora in corso di studio, alcuni parametri ecocardiografici idonei a descrivere la funzione diastolica. Esistono due pubblicazioni di linee guida relative alla valutazione della funzione diastolica, della disfunzione diastolica e dell’insufficienza cardiaca diastolica. Il pattern di flusso transmitralico, il tempo di rilasciamento isovolumetrico, la velocità di propagazione del flusso, il Doppler tissutale e il pattern di flusso venoso polmonare sono ritenuti i parametri fondamentali per la valutazione della funzione diastolica, e per la stima della pressione atriale sinistra e della pressione telediastolica ventricolare sinistra. Inoltre, per una determinazione più accurata della disfunzione diastolica, sono stati valutati alcuni parametri calcolati, come E/E´, E/Vp, AR-A. Facendo riferimento alle recenti linee guida e raccomandazioni, questa review illustra sinteticamente la fisiologia e la fisiopatologia della diastole, le attuali metodiche ecocardiografiche e i parametri ecocardiografici calcolati per la valutazione della funzione e della disfunzione diastolica del ventricolo sinistro. Inoltre, sarà presentata una panoramica dello stato attuale della ricerca nel campo della valutazione ecocardiografica della funzione diastolica ventricolare sinistra.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina