Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2010 October;58(5) > Minerva Cardioangiologica 2010 October;58(5):583-88

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

REVIEW  TERAPIA INTENSIVA CARDIOLOGICA - PARTE II


Minerva Cardioangiologica 2010 October;58(5):583-88

Copyright © 2010 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Trattamento della ristenosi coronarica intra-stent con un nuovo palloncino rivestito di paclitaxel-urea

Cremers B. 1, Clever Y. 1, Schaffner S. 2, Speck U. 3, Böhm M. 1, Scheller B. 1

1 Clinic of Internal Medicine III, Saarland University Hospital, Homburg/Saar, Germany;
2 Invatec Technology Center, Frauenfeld, Switzerland;
3 Radiology, Charité, Humbold University of Berlin, Berlin, Germany


PDF  


I trial clinici randomizzati che hanno valutato il trattamento della ristenosi coronarica intra-stent con cateteri a palloncino rivestiti di paclitaxel iopromide hanno mostrato risultati favorevoli. Lo scopo del presente studio clinico è stato quello di valutare l’efficacia di un nuovo palloncino per angioplastica rivestito di paclitaxel-urea nel trattamento della ristenosi coronarica intra-stent. È stato trattato un gruppo di 26 pazienti affetti da ristenosi all’interno di un semplice stent metallico, con una lunghezza della lesione di 22,8±11,1 mm e un diametro di un vaso di riferimento di 2,64±0,31 mm. Fino a sei mesi, compreso il controllo angiografico a distanza di sei mesi, è risultato necessario un unico intervento di rivascolarizzazione mirata della lesione; in totale, il tasso di eventi cardiovascolari avversi gravi entro i sei mesi di follow-up è stato del 4,3%. La perdita tardiva di volume luminale intra-stent è stata di 0,07±0,37 mm, mentre la perdita tardiva intra-segmentale di 0,02±0,50 mm. In un paziente (4,3%) è stata diagnosticata una ristenosi binaria. I risultati di questa prima sperimentazione nell’uomo con palloncini rivestiti di paclitaxel-urea risultano paragonabili a quelli con cateteri a palloncino rivestiti di paclitaxel iopromide. Pertanto, sono necessari ulteriori trial clinici randomizzati e contenenti dei controlli, al fine di valutare con maggior accuratezza questo approccio promettente.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

bruno.scheller@uks.eu