Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2010 Ottobre;58(5) > Minerva Cardioangiologica 2010 Ottobre;58(5):531-42

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi

Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4725

Online ISSN 1827-1618

 

Minerva Cardioangiologica 2010 Ottobre;58(5):531-42

 ARTICOLI ORIGINALI

Effetto della niacina a basse dosi associata a simvastatina nel trattamento della dislipidemia mista

Salgado B. J. 1,2, Salgado J. V. 3, Dos Santos A. M. 4, Casulari L. A. 5

1 Endocrinology and Diabetes Service University Hospital, Federal University of Maranhão, São Luís, Brazil;
2 Department of Physiology, Federal University of Maranhão, São Luís, Brazil;
3 Clinical Chemistry Service, University Hospital Federal University of Maranhão, São Luís, Brazil;
4 Department of Public Health, Federal University of Maranhão, São Luís, Brazil;
5 Endocrinology Service, University of Brasilia Brasilia, Brazil

Obiettivo. L’obiettivo di questo studio è stato valutare gli effetti della niacina a basse dosi a rilascio esteso (niacin extended-release, niacin-ER) associata a simvastatina (SV) nel trattamento dei pazienti con dislipidemia mista non normalizzati nel profilo lipidico con la sola terapia a base di statina.
Metodi. Un trial clinico prospettico condotto su 35 pazienti con displipidemia mista trattati con niacin-ER ed SV. Il dosaggio somministrato è stato di 20 mg di niacin-ER più 10 mg di SV nelle prime due settimane, 550 mg/20 mg nelle successive due settimane e 750 mg/20 mg nelle ultime quattro settimane. I pazienti hanno ricevuto 200 mg di acido acetilsalicilico 30 minuti prima di ogni somministrazione.
Risultati. Si è presentato un incremento significativo della apolipoproteina A-I e del colesterolo HDL, oltre che una diminuzione di apolipoproteina B, del colesterolo LDL, dei trigliceridi e del colesterolo totale. Si è presentata una più bassa frequenza di lavaggio (10%) e non c’è stato peggioramento nel controllo della glicemia precoce e post-prandiale oltre che nel tasso di emoglobina glicata.
Conclusioni. La somministrazione di niacin-ER a basse dosi associata alla simvastatina può essere utile per ottenere sia il miglioramento per profilo lipidico che i target raccomandati per la prevenzione delle malattie cardiovascolari. Altri vantaggi sono la bassa frequenza di lavaggio, che aumenta la coerenza al trattamento e l’assenza di peggioramento della resistenza all’insulina nei pazienti con o senza diabete mellito.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina