Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2010 Giugno;58(3) > Minerva Cardioangiologica 2010 Giugno;58(3):399-407

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

REVIEW  AGGIORNAMENTO IN ECOCARDIOGRAFIA


Minerva Cardioangiologica 2010 Giugno;58(3):399-407

lingua: Inglese

Implicazioni cliniche della tomografia bidimensionale basata sulla tomografia dei vettori velocità per la valutazione delle funzioni sistoliche ventricolari sinistre

Tayyareci Y., Yildirimturk O., Yurdakul S., Aytekin S.

1 Florence Nightingale Hospital, Cardiology Division, Istanbul, Turkey;
2 TC. Istanbul Bilim University, Department of Cardiology, Istanbul, Turkey


PDF  


L’ecocardiografia bi-dimensionale (2D) rappresenta la più comune modalità di tomografia utilizzata per valutare la funzione del ventricolo sinistro (left ventricular, LV) miocardico. Nonostante gli studi abbiano rivelato conclusioni utili, esistono alcune limitazioni con la misurazione convenzionale della frazione di eiezione. La tomografia bi-dimensionale (2D) è una più innovativa tecnica ecocardiografica che viene utilizzata per la valutazione delle funzioni ventricolari regionali quantitative. La tomografia bidimensionale basata sulla tomografia dei vettori velocità rappresenta la più recente tecnologia con alcuni vantaggi derivanti dal suo software. La presente revisione introduce una nuova tecnologia di tomografia 2D, chiarisce i suoi concetti fondamentali e discute le possibili applicazioni cliniche con tutti i principali vantaggi e limitazioni.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

yeldatayyareci@hotmail.com