Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2009 Dicembre;57(6) > Minerva Cardioangiologica 2009 Dicembre;57(6):743-59

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

  IPERTENSIONE: LE NOVITA’


Minerva Cardioangiologica 2009 Dicembre;57(6):743-59

lingua: Inglese

Il ruolo del rene nell’ipertensione

Lubanski M. S., Mccullough P. A.

Divisions of Cardiology,Nutrition and Preventive Medicine, Department of Medicine, William Beaumont Hospital, Royal Oak, MI, USA


PDF  


L’ipertensione è sia la causa che l’effetto della malattia renale. Queste due patologie hanno ormai raggiunto nella nostra società livelli epidemici e sono associate a un incremento del rischio di evento cardiovascolare. Negli ultimi decenni, molteplici studi clinici e di trapianto hanno dimostrato come i reni abbiano un ruolo determinante nella ipertensione essenziale. Comunque, si conosce ancora poco sui meccanismi diretti attraverso i quali i reni provocano ipertensione e sul motivo per cui la pressione sanguigna tende ad accelerare l’avvento dell’insufficienza renale. Questo lavoro fornisce un’analisi sistematica della letteratura pubblicata sul ruolo centrale che i reni ricoprono nello sviluppo dell’ipertensione essenziale nell’adulto. Descriveremo la patofisiologia dell’ipertensione essenziale e le sue relazioni con la malattia cronica renale e la malattia cardiovascolare. In particolare ci focalizzeremo sugli effetti del sodio, del sistema renina-angiotensina-aldosterone, del sistema nervoso simpatico e dei mediatori del tono vascolare sullo sviluppo dell’ipertensione indotta dal rene. Inoltre, discuteremo dei mediatori che originano e fanno perdurare la progressione della malattia cronica renale, e di come questi fattori siano correlati in relazione allo sviluppo dell’ipertensione. In conclusione, discuteremo le strategie terapeutiche per trattare gli individui con malattia cronica renale allo scopo di prevenire lo sviluppo dell’ipertensione essenziale e di diminuire il relativo rischio cardiovascolare.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

mart_90210@yahoo.com