Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2009 Agosto;57(4) > Minerva Cardioangiologica 2009 Agosto;57(4):415-41

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

Applicazioni avanzate dell’ecocardiografia tridimensionale  IMAGING CARDIOVASCOLARE


Minerva Cardioangiologica 2009 Agosto;57(4):415-41

lingua: Inglese

Applicazioni avanzate dell’ecocardiografia tridimensionale

Ng A.C.T. 1, Delgado V. 1, Bertini M. 1, Nucifora G. 1, Shanks M. 1, Ajmone Marsan N. 1, Holman E. 1, Van De Veire N. R. L. 1, Leung D. Y. 2, Bax J. J. 1

1 Department of Cardiology, Leiden University Medical Center, Leiden, The Netherlands
2 Department of Cardiology Liverpool Hospital, Sydney, NSW, Australia


PDF  ESTRATTI


Nelle ultime decadi, i progressi nelle tecnologie computerizzate elettroniche ed ad ultrasuoni hanno reso possibile la comparsa degli attuali dispositivi per ecocardiografia tridimensionale di seconda generazione creati per mostrare on-line immagini 3D del cuore. Da quando diversi studi hanno dimostrato la superiorità di questa tecnica rispetto l’ecografia bidimensionale, c’è stato un crescente entusiasmo nell’abbracciare questa nuova tecnologia ecocardiografica 3D. Grazie alla sua crescente disponibilità, l’ecocardiografia 3D viene strenuamente utilizzata nella pratica clinica. Comunque, come ogni nuova emergente tecnologia, l’applicazione clinica dell’ecocardiografia 3D dovrebbe essere basata su prove attuali. Questa rassegna si focalizzerà sulle evidenze provenienti dagli studi clinici che costituiscono le basi scientifiche per le applicazioni avanzate dell’ecocardiografia 3D, dalla valutazione del volume delle camere cardiache, la determinazione della dissincronia ventricolare e la quantificazione delle anormalità valvolari, al ruolo dell’ecocardiografia 3D durante gli interventi cardiaci.

inizio pagina