Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2009 Febbraio;57(1) > Minerva Cardioangiologica 2009 Febbraio;57(1):23-7

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi

Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4725

Online ISSN 1827-1618

 

Minerva Cardioangiologica 2009 Febbraio;57(1):23-7

 ARTICOLI ORIGINALI

Il Motion Index: un nuovo parametro per valutare la diastole attraverso l'M-mode imaging

Fazio G., Novo G., Evola G., Sutera L., Trapani R., Fabiano A., D’angelo L., Visconti C., Lunetta M., Indovina G., Ferrara F., Novo S.

Unit of Cardiology Paolo Giaccone Policlinic, Palermo, Italy

Obiettivo.
L’insufficienza cardiaca con normale gittata sistolica da parte del
ventricolo sinistro (left ventricle, LV) è comunemente interpretata
come insufficienza cardiaca diastolica, in quanto questa espressione
indica la presenza di disfunzione diastolica dell’LV, problema
diagnosticato tramite specifiche ricerche ecocardiografiche, così come
il lento rilassamento e l’incremento della rigidità dell’LV. In questo
lavoro gli autori propongono un nuovo parametro chiamato Motion Index,
che è possibile misurare attraverso la tecnica M-mode e che risulta
essere probabilmente connessa alla funzione diastolica.
Metodi. È stata arruolata una popolazione di pazienti costituita da 134
soggetti appartenenti alla II classe funzionale secondo le indicazione
della New York Heart Association (NYHA). L’ecocardiogramma eseguito su
tutti i pazienti ha permesso agli autori di distinguere 2 tipologie di
pazienti sulla base della presenza o dell’assenza di disfunzione
diastolica, valutata attraverso il Flow Doppler e il Doppler tissutale.
Risultati. Dopo aver eseguito tutti gli esami ecocardiografici, gli
autori hanno misurato anche il nuovo parametro chiamato Motion Index,
ed hanno riscontrato che tale indice ha presentato un valore medio pari
a 46 nei pazienti con normale funzione diastolica ed un valore di 33.5
nei pazienti affetti da disfunzione diastolica. Questo parametro è
risultato indipendente dalla disfunzione sistolica.
Conclusioni. I dati ottenuti hanno mostrato una correlazione statistica
significativa tra il Motion Index e la disfunzione distolica stabilita
attraverso il Flow Doppler e il Doppler tissutale.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina