Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2008 Dicembre;56(6) > Minerva Cardioangiologica 2008 Dicembre;56(6):671-92

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Cardioangiologica 2008 Dicembre;56(6):671-92

Cardiomiopatia ipertrofica: terapie individualizzate per una patologia eterogenea

M. V. Sherrid, T. Sirak

Hypertrophic Cardiomyopathy Program and the Echocardiography Laboratory Division of Cardiology, Department of Medicine
St. Luke’s, Roosevelt Hospital Center Columbia University College of Physicians and Surgeons New York City, NY, USA


PDF  


La definizione moderna di cardiomiopatia ipertrofica (hypertrophic cardiomyopathy, HCM) risale a 50 anni fa. Queste prime descrizioni anticiparono gli sforzi attuali volti alla prevenzione dei casi di morte improvvisa, alla alleviazione dei sintomi di insufficienza cardiaca e angina, al trattamento dell’ostruzione del tratto di efflusso ventricolare sinistro, allo screening atletico, screening familiare e test genetici. In questo studio gli autori analizzano i tratti salienti dell’HCM, con particolare attenzione alle strategie di gestione dei sintomi, e discutono le tecniche di prevenzione delle morti improvvise.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail