Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2008 December;56(6) > Minerva Cardioangiologica 2008 December;56(6):667-70

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Cardioangiologica 2008 December;56(6):667-70

lingua: Inglese

Sistema di esclusione dell’auricola atriale sinistra per la prevenzione dell’ictus nella fibrillazione atriale: approccio percutaneo

Lerakis S. 1, Synetos A. 2

1 Department of Medicine Division of Cardiology Emory University School of Medicine Atlanta, GA, USA
2 First Department of Cardiology Hippokration Hospital University of Athens, Athens, Greece


PDF  


La fibrillazione atriale (FA) è un ben noto fattore di rischio per ictus. La maggior parte dei trombi responsabili degli eventi ischemici originano nell’auricola atriale sinistra (LAA). L’occlusione della LAA costituisce una potenziale alternativa al warfarin nei pazienti con FA e controindicazioni alla terapia anticoagulante. I sistemi Percutaneous LAA Transcatheter Occlusion (PLAATO System, ev3 Inc., Plymouth, Minnesota) e il WATCHMAN LAA System (Atritech Inc., Plymouth, Minnesota) sono attualmente i due dispositivi specificamente concepiti per la procedura di occlusione della LAA. Sebbene i dati disponibili siano ancora limitati, l’occlusione della LAA è tecnicamente fattibile e dotata di buoni risultati a tempi medi. Tuttavia, la sua sicurezza a lungo termine e la capacità di ridurre l’incidenza di ictus sono ancora da dimostrare. Studi randomizzati indicheranno l’utilità dei dispositivi di occlusione della LAA come strategia alternativa alla terapia anticoagulante a lungo termine.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail