Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2008 June;56(3) > Minerva Cardioangiologica 2008 June;56(3):277-85

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Cardioangiologica 2008 June;56(3):277-85

lingua: Inglese

Valutazione della capacità funzionale con ecostress eseguito con basse dosi di dobutamina nello scompenso cardiaco cronico

Natali R. 1, Lotrionte M. 1, Marchese N. 1, Di Giannuario G. 1, Brugaletta S. 1, Pisanello C. 1, Comerci G. 1, Savino M. 1, Lombardo A. 1, Forni F. 2, Vigna C. 3, Loperfido F. 1

1 Division of Heart Failure and Cardiac Rehabilitation Department of Cardiovascular Surgery, “Sacro Cuore” Catholic University Rome, Italy
2 Institute of Biochemistry, “Sacro Cuore” Catholic University, Rome, Italy
3 Department of Cardiology - IRCCS “Casa Sollievo della Sofferenza” Hospital San Giovanni Rotondo, Foggia, Italy


PDF  


Obiettivo. L’obiettivo del presente studio è stato quello di determinare se l’ecocardiografia stress con basse dosi di dobutamina (low-dose dobutamine stress echocardiography, LD-DSE) sia associata alla capacità funzionale in pazienti anziani non selezionati con scompenso cardiaco cronico.
Metodi. È stato eseguito uno studio prospettico. Sono stati inclusi nello studio 30 pazienti consecutivi, di età maggiore di 65 anni e con disfunzione ventricolare sinistra (12 su base ischemica), eseguendo in cieco la LD-DSE e il test di esercizio cardiopolmonare (cardiopulmonary exercise testing, CPT). La riserva contrattile è stata definita come modificazione (D) dell’indice di movimento parietale (WMSI) ≤-0.2 alla dose picco di dobutamina. Durante CPT, sono stati determinati il tempo di esercizio su treadmill, il picco di VO2, la %VO2 e il rapporto VE/VCO2. La capacità funzionale è stata definita preservata nei soggetti con percentuale del massimo consumo di O2 predetto (%VO2) >80%. Sono stati inoltre determinati i valori basali di NT-proBNP plasmatici.
Risultati. Le variabili CPT non sono risultate correlate alle caratteristiche cliniche ed ecocardiografiche basali, ma al DWMSI (tempo di esercizio P=0,004; VO2 di picco P=0,008; %VO2 P<0,001; VE/VCO2 P<0,001). La presenza di riserva contrattile è stata rilevata in 16 dei 17 pazienti con capacità funzionale preservata (sensibilità 94%) e in 2 su 13 pazienti senza capacità funzionale preservata (specificità 85%). I livelli basali di NT-proBNP sono risultati inferiori nei pazienti con riserva contrattile che in quelli senza (476±365 pg/ml contro 1,345±1,219 pg/ml, P=0,019), ma sono risultati solo debolmente correlati alle variabili CPT (P=0,049 e 0,027 rispettivamente con il tempo di esercizio e la %VO2).
Conclusioni. La riserva contrattile indotta con la LD-DSE si associa alla capacità funzionale in pazienti anziani non selezionati affetti da scompenso cardiaco cronico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail