Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2007 December;55(6) > Minerva Cardioangiologica 2007 December;55(6):839-43

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Cardioangiologica 2007 December;55(6):839-43

Copyright © 2007 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Restenosi accelerata intra-stent dopo trattamento con stent di un bridge miocardico e successo terapeutico con uno stent medicato

Ziakas A., Gavrilidis S., Parisiadou A., Parxaridis G.

1st Department of Cardiology AHEPA University Hospital Thessaloniki, Greece


PDF  


Il trattamento con stent dei bridge miocardici è un’opzione terapeutica con un buon esito documentato a breve termine. Tuttavia, alcuni dati sugli outcome a lungo termine dello stenting dei bridge miocardici hanno dimostrato un più alto tasso di restenosi rispetto allo stenting di nuove e convenzionali lesioni aterosclerotiche. Il trattamento con stent di lesioni aterosclerotiche ha ridotto il tasso di restenosi rispetto agli stent convenzionali, ma non vi sono dati disponibili in merito al trattamento con stent medicati dei bridge miocardici. Gli autori presentano il caso di un’accelerata restenosi intra-stent dopo stenting convenzionale di un bridge miocardico trattata quindi con successo mediante stent a rilascio di farmaci.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail