Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2007 Ottobre;55(5) > Minerva Cardioangiologica 2007 Ottobre;55(5):693-701

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Cardioangiologica 2007 Ottobre;55(5):693-701

lingua: Inglese

Chiusura percutanea di difetti settali intraventricolari post-infartuali

Kaulfersch C., Daehnert I., Schuler G., Thiele H.

1 Department of Internal Medicine and Cardiology University of Leipzig Heart Center, Leipzig, Germany
2 Department of Pediatric Cardiology University of Leipzig Heart Center, Leipzig, Germany


PDF  


Il difetto settale ventricolare (DSV) post-infartuale è una complicanza rara, ma fatale dell’infarto miocardico. Il gold standard terapeutico per questa condizione è rappresentato dall’intervento cardiochirurgico. Tuttavia, la chirurgia si associa ad elevate morbilità e mortalità, scarsa compliance del paziente, necessità di bypass cardiopolmonare, sternotomia ed esiti cicatriziali cutanei. Pertanto, sono state sviluppate tecniche interventistiche meno invasive per la chiusura dei DSV post-infartuali. La presente review si concentra sulla selezione dei pazienti, le tecniche, i risultati, le potenziali complicanze e gli outcome della chiusura percutanea dei DSV post-infartuali.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail