Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2007 October;55(5) > Minerva Cardioangiologica 2007 October;55(5):647-58

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,695


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Cardioangiologica 2007 October;55(5):647-58

Copyright © 2007 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Tomografia computerizzata per l’angiografia coronarica multistrato: applicazioni cliniche

Cademartiri F. 1, 2, Aldrovandi A. 1, Palumbo A. 1, Maffei E. 1, Fusaro M. 1, Tresoldi S. 1, Messalli G. 1, Rossi A. 2, Rengo M. 2, Pugliese F. 2, Salamousas B. V. 3, Reverberi C. 1, Meijboom W. B. 2, Mollet N. R. 2, Ardissino D. 1, De Feyter P. J. 2

1 Department of Radiology and Cardiology Parma General Hospital Parma, Italy 2 Department of Radiology and Cardiology Erasmus Medical Center Rotterdam, The Netherlands 3 Department of Anesthesia and Resuscitation Parma General Hospital Parma, Italy


PDF  


La tomografia computerizzata (computed tomography, CT) cardiaca e coronarica sta diventando sempre più comune nella pratica clinica. Anche se non vi è ancora un’evidenza ben stabilita, questa modalità diagnostica è così potente ed efficace che, in mani esperte, può essere prontamente impiegata nella pratica clinica. Dopo aver ben compreso quali siano il suo potenziale e i suoi limiti tecnici, questo strumento potrebbe essere utilizzato per la stratificazione del rischio, così come per la valutazione della rivascolarizzazione. In questa revisione, gli autori descrivono i risultati presenti nella letteratura scientifica attuale, le applicazioni cliniche che al momento vengono considerate fattibili per la tecnologia CT (ad esempio: scanner 64-slice e a doppia fonte) e le future applicazioni e innovazioni.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail