Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2006 August;54(4) > Minerva Cardioangiologica 2006 August;54(4):503-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Cardioangiologica 2006 August;54(4):503-6

Copyright © 2006 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

QT prolongation due to aortic aneurysm rupture and amiodarone in a patient with a H558R polymorphism in the cardiac sodium channel gene SCN5A

Stöllberger C.1, Steger C. 1, Yilmaz-Kaymaz N. 1, Chen S. 2, Wang Q. 2, Finsterer J. 3

1 Second Medical Department, Krankenanstalt Rudolfstiftung, Vienna, Austria
2 Center for Molecular Genetics, Department of Molecular Cardiology, The Cleveland Clinic Foundation, Cleveland, OH, USA
3 Krankenanstalt Rudolfstiftung, Vienna, Austria


PDF  


La durata dell’intervallo QT è influenzata da numerosi processi patologici e da farmaci. Riportiamo qui il caso di un uomo di 74 anni ricoverato per sincope. Il suo tracciato ECG dimostrava un intervallo QT di 0,44 sec (QTC 0,53 sec). Dopo 10 ore, fu diagnosticata una rottura di aneurisma aortico addominale e il paziente fu sottoposto all’impianto di una protesi aorto-bisiliaca a Y. Dopo l’intervento, l’intervallo QT si normalizzò. Il prolungamento del QT ricomparve in seguito a terapia con amiodarone instaurata per lo sviluppo di fibrillazione atriale e regredì con la sospensione del farmaco. Il decorso postoperatorio fu complicato da una polineuropatia e plessopatia da malattia critica. Mentre l’amiodarone è una causa ben riconosciuta di prolungamento del QT, la rottura di aneurisma aortico non è stata precedentemente posta in relazione a questa modificazione elettrocardiografica. Meccanismi vegetativi e riduzione improvvisa del postcarico causati dalla fissurazione aneurismatica possono avere alterato la ripolarizzazione miocardica e pertanto prolungato l’intervallo QT. In conclusione, in un paziente con sincope e prolungamento del tratto QT, cause extracardiache quali la rottura di aneurisma aortico devono essere incluse nella diagnosi differenziale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail