Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2006 August;54(4) > Minerva Cardioangiologica 2006 August;54(4):399-416

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Cardioangiologica 2006 August;54(4):399-416

Copyright © 2006 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Accuracy of the blood pressure measurement

Rabbia F., Del Colle S., Testa E., Naso D., Veglio F.

Hypertension Center, Division of Internal Medicine Department of Medicine and Experimental Oncology S. Vito Hospital, University of Turin, Turin, Italy


PDF  


La misurazione della pressione arteriosa è la base per la diagnosi, il trattamento e la ricerca nell’ipertensione arteriosa e tutte le decisioni riguardo questi singoli aspetti possono essere influenzati nel bene o nel male dall’accuratezza della misurazione. Una misurazione accurata della pressione arteriosa è un prerequisito fondamentale, che troppo spesso viene dato per scontato o ignorato. Negli ultimi 20 anni, l’accuratezza della misurazione tradizionale mediante la tecnica Riva-Rocci/Korotkoff è stata messa in discussione e sono stati fatti considerevoli sforzi per migliorare le tecniche di misurazione effettuate con apparecchi automatici. Nello stesso periodo, il riconoscimento del fenomeno della ipertensione da camice bianco (white coat hypertension), ovvero l’evidenza che alcuni individui possano presentare valori di pressione arteriosa elevata durante una visita medica mentre la loro pressione sia normale in occasione di ripetute misurazioni lontano dall’ambiente medico, ha focalizzato l’attenzione della ricerca biomedica su metodiche di misurazione che permettessero di ottenere il maggior numero di informazioni sul comportamento della pressione arteriosa superando, quindi, la singola e isolata misurazione. Queste metodiche comprendono le misurazioni ripetute della pressione con tecnica tradizionale sfigmomanometrica, l’automisurazione domiciliare della pressione arteriosa e il monitoraggio non invasivo della pressione arteriosa per mezzo di innovative apparecchiature automatiche. Lo scopo di questa revisione della letteratura è stato di fornire informazioni pratiche, al clinico che si occupa di misurazione della pressione arteriosa, sulle metodiche di misurazione attualmente in uso: quella tradizionale Riva-Rocci e quelle automatiche.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail