Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2004 December;52(6) > Minerva Cardioangiologica 2004 December;52(6):521-4

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,695


eTOC

 

  SCOMPENSO CARDIACO


Minerva Cardioangiologica 2004 December;52(6):521-4

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Heart failure therapy and sudden cardiac death prevention

Morgan J. M.


PDF  


La profilassi primaria della morte cardiaca improvvisa tramite l'impiego di defibrillatori impiantabili è una strategia terapeutica consolidata, dal momento che è stato osservato che il numero delle morti cardiache improvvise si è ridotto dopo il loro impiego. Tuttavia, molti pazienti a rischio di morte cardiaca improvvisa a causa di una disfunzione ventricolare sinistra, manifestano anche sintomi per lo scompenso cardiaco. È stato dimostrato che i sintomi causati dallo scompenso cardiaco possono essere alleviati dall'impianto di un apparecchio che funzioni da pacemaker biventricolare migliorando la dissincronia ventricolare. Un pacemaker che funzioni sia da defibrillatore che da pacemaker biventricolare è in grado di migliorare la morbilità e la mortalità cardiovascolare. Questa terapia costituisce un aspetto fondamentale nel campo del trattamento dello scompenso cardiaco.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail