Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2004 Agosto;52(4) > Minerva Cardioangiologica 2004 Agosto;52(4):255-62

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752

 

Minerva Cardioangiologica 2004 Agosto;52(4):255-62

 REVIEW

Perioperative assessment and management of patients with valvular heart disease undergoing noncardiac surgery

Bach D. S., Eagle K. A.

Il riscontro di malattia valvolare cardiaca, nelle sue diverse manifestazioni, non è infrequente, soprattutto tra i pazienti in età avanzata sottoposti a intervento non cardiochirurgico, e si può associare a un rischio cardiaco aumentato nel periodo perioperatorio. I pazienti con stenosi aortica presentano un rischio più elevato, tuttavia anche altri tipi di patologie valvolari possono comportare un aumento della morbilità perioperatoria. Nel corso della valutazione preoperatoria riservare una particolare attenzione alla presenza, alla natura e alla gravità della malattia valvolare cardiaca consente di eseguire un monitoraggio perioperatorio e un trattamento appropriato, con l'obiettivo di minimizzare il rischio della morbilità e della mortalità cardiaca perioperatoria associate all'intervento non cardiochirurgico. Un'adeguata profilassi mediante antibiotici riduce il rischio di sviluppare un'endocardite infettiva. Infine, alcuni dei pazienti affetti da malattia valvolare cardiaca e tutti i pazienti portatori di protesi valvolare di tipo meccanico necessitano di una terapia anticoagulante a lungo termine, che deve essere somministrata durante il periodo perioperatorio.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina