Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2004 June;52(3) > Minerva Cardioangiologica 2004 June;52(3):195-208

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Cardioangiologica 2004 June;52(3):195-208

lingua: Inglese, Italiano

Elevata mortalità dopo stenting coronarico nei pazienti trattati con clopidogel senza iniziale dose di carico: evidenza da una meta-analisi

Biondi-Zoccai G. G. L., Agostoni P., Testa L., Abbate A., Parisi Q., Burzotta F., Trani C., Mongiardo R., Vassanelli C., Biasucci L. M.


PDF  


Obiettivo. Il clopidogrel ha sostituito la ticlopidina in aggiunta all'aspirina dopo stenting coronarico in virtù del minor rischio di complicanze ematologiche, ma la sua efficacia rispetto alla ticlopidina è ancora oggetto di discussione. In questo lavoro sono stati revisionati sistematicamente i trial randomizzati che hanno comparato clopidogrel vs ticlopidina dopo stenting coronarico.
Metodi. Per la ricerca bibliografica sono stati utilizzati MEDLINE (1/1986-10/2003), BioMedCentral, CENTRAL, Current Contents, LILACS e mRCT. Il rischio relativo (RR [IC 95%]) è stato calcolato attraverso un modello a effetti fissi e come end-point primario è stata utilizzata la morte. Test di eterogeneità e analisi per sottogruppi sono stati effettuati secondo lo schema di dose iniziale con carico o non carico di clopidogrel.
Risultati. Sono stati selezionati 5 studi (2 962 pazienti, follow-up medio 7,4 mesi). In 3 studi la somministrazione sia del clopidogrel che della ticlopidina è iniziata con una dose di carico; in 1 il clopidogrel è stato somministrato senza dose di carico, in 1 il clopidogrel poteva essere somministrato con o senza dose di carico. L'analisi globale (p per eterogeneità = 0,12) ha mostrato un trend non significativo verso un incremento della mortalità nei pazienti trattati con clopidogrel (2,3%) vs ticlopidina (1,7%, RR=1,64 [0,94-2,86], p=0,080). Dopo stratificazione, il clopidogrel con dose di carico era associato a una percentuale di mortalità non significativamente inferiore rispetto alla ticlopidina (0,9% vs 1,6%, RR=0,68 [0,29-1,63], p=0,39). Il clopidogrel senza alcun carico iniziale, invece, determinava un rischio di morte significativamente più alto, di circa 3 volte, rispetto alla ticlopidina (4,2% vs 1,7%, RR=2,9 [1,45-6,1], p=0,0029). Risultati simili sono stati ottenuti per il rischio di morte o infarto del miocardio non fatale.
Conclusioni. Questa meta-analisi suggerisce che il trattamento con clopidogrel con una dose di carico è equivalente o addirittura superiore a quello con ticlopidina dopo stenting coronarico. Al contrario, le evidenze correnti mostrano che la terapia con clopidogrel in assenza di una dose di carico è associata a un rischio significativamente più alto di morte o infarto del miocardio.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail