Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2004 April;52(2) > Minerva Cardioangiologica 2004 April;52(2):155-70

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,695


eTOC

 

REVIEW  FIBRILLAZIONE ATRIALE


Minerva Cardioangiologica 2004 April;52(2):155-70

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Curative surgery for atrial fibrillation. Current status and minimally invasive approaches

Navia J. L., Gillinov A. M., McCarthy P. M.


PDF  


La fibrillazione atriale rappresenta l'alterazione di più comune riscontro del ritmo cardiaco. Essa costituisce un'epidemia parimenti pericolosa e dispendiosa, dal momento che ne sono affetti 2,2 milioni di americani e altri milioni di individui in tutto il mondo. La fibrillazione atriale risulta essere associata a un rischio più elevato di ictus cerebrale e di morte prematura, inoltre comporta un costo economico quantificabile in miliardi di dollari. Le terapie tradizionali per la fibrillazione atriale, che comprendono i farmaci che mirano a controllare il ritmo cardiaco, non hanno dato risultati soddisfacenti, dal momento che hanno lasciato un grande numero di pazienti in fibrillazione atriale e non hanno eliminato il rischio di ictus cerebrale. Al contrario, i progressi compiuti nelle terapie chirurgiche e di ablazione transcatetere offrono una concreta possibilità di curare la fibrillazione atriale. Sulla base di un'esperienza di oltre un decennio, è possibile affermare che il trattamento chirurgico della fibrillazione atriale costituisce la strategia terapeutica più efficace per la cura di questa patologia del ritmo cardiaco. Con la classica procedura di Maze è possibile correggere la fibrillazione atriale in oltre il 90% dei pazienti. La procedura di Maze, un intervento chirurgico complesso ma sicuro, viene eseguita da un numero relativamente ristretto di chirurghi. Recentemente, tuttavia, si è assistito a una rinascita di interesse nei confronti del trattamento chirurgico della fibrillazione atriale. I progressi compiuti nella comprensione della patogenesi della fibrillazione atriale e lo sviluppo di nuove tecnologie ablative consentono ai chirurghi di eseguire l'ablazione della vena polmonare e di creare lesioni lineari a livello dell'atrio sinistro in modo rapido e sicuro. Tali procedure, che vengono solitamente applicate nei casi di pazienti affetti da fibrillazione atriale e patologia cardiaca valvolare, comportano un prolungamento della durata dell'intervento chirurgico pari a 15 minuti e correggono la fibrillazione atriale nell'80% circa dei pazienti. Le nuove tecnologie ablative sono state adattate in modo tale da consentire la correzione della fibrillazione atriale mediante toracoscopia e chirurgia mini-invasiva nei pazienti affetti da fibrillazione atriale isolata; è così possibile estendere la terapia curativa a un grande numero di pazienti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail