Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2004 Aprile;52(2) > Minerva Cardioangiologica 2004 Aprile;52(2):81-94

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

REVIEW  FIBRILLAZIONE ATRIALE


Minerva Cardioangiologica 2004 Aprile;52(2):81-94

lingua: Inglese

Contemporary approach to ablation of paroxysmal atrial fibrillation

Chugh A., Morady F.


PDF  ESTRATTI


È stato dimostrato che le vene polmonari svolgono un ruolo importante nell'instaurazione e nel mantenimento della fibrillazione atriale parossistica. L'isola-mento segmentale dell'ostio delle vene polmonari risulta essere curativo in circa i 2/3 dei pazienti. Questo approccio non prende in considerazione i trigger della fibrillazione atriale siti in luoghi diversi dalle vene polmonari o l'importanza dell'atrio sinistro stesso. È stato dimostrato che anche l'ablazione circonferenziale dell'atrio sinistro rappresenta una procedura efficace per i pazienti affetti da fibrillazione atriale parossistica. Sembra che questo approccio riguardi non solo i diversi fattori causali della fibrillazione atriale, ma anche il substrato dell'atrio sinistro. Recentemente, le 2 strategie terapeutiche sono state messe a confronto in uno studio randomizzato ed è stato dimostrato che l'ablazione dell'atrio sinistro è superiore all'isolamento segmentale dell'ostio. Questa review tratterà l'anatomia e l'elettrofisiologia delle vene polmonari, nonché i possibili meccanismi mediante i quali esse determinano l'instaurarsi e il mantenimento dei parossismi di fibrillazione atriale. Verranno inoltre confrontati l'isolamento segmentale dell'ostio delle vene polmonari e l'ablazione dell'atrio sinistro.

inizio pagina