Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2003 December;51(6) > Minerva Cardioangiologica 2003 December;51(6):677-87

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

  ECOCARDIOGRAFIA


Minerva Cardioangiologica 2003 December;51(6):677-87

lingua: Inglese

The role of echocardiography in evaluation of the cardiac transplant recipient

Burgess M.


PDF  


L'ecocardiografia rappresenta uno strumento importante per la gestione dei pazienti sottoposti a trapianto cardiaco. Essa fornisce informazioni dettagliate circa la struttura e la funzionalità dell'allotrapianto, senza esporre il paziente ai rischi associati alle metodiche di indagine di tipo invasivo. L'esame ecocardiografico può essere condotto precocemente in regime ospedaliero, e può essere facilmente ripetuto durante il periodo di follow-up, ai fini di uno screening oppure per la valutazione della progressione della specifica patologia. Al momento dell'interpretazione dell'esito degli esami eseguiti, è importante tenere presente che i risultati caratteristicamente nella norma possono risultare alquanto diversi rispetto alla popolazione dei non-trapiantati. La biopsia endomiocardica costituisce ancora il gold standard per l'individuazione del rigetto acuto dell'allotrapianto. L'ecocardiografia Doppler ha tradizionalmente gettato le basi per la diagnosi non invasiva di questa importante complicanza, ma presenta dei limiti ben riconosciuti. Gli sviluppi nelle tecniche ecocardiografiche suggeriscono che questa metodica di indagine potrà assumere un ruolo di primaria importanza per l'individuazione del rigetto dell'allotrapianto. L'ecocardiografia è in grado di valutare una serie di altre complicanze. Recentemente si è assistito al sorgere di un considerevole interesse circa la valutazione della vasculopatia nell'allotrapianto cardiaco mediante le metodiche di immagine da stress.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail