Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2003 December;51(6) > Minerva Cardioangiologica 2003 December;51(6):661-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

  ECOCARDIOGRAFIA


Minerva Cardioangiologica 2003 December;51(6):661-6

lingua: Inglese

Myocardial contrast echocardiography for the assessment of left ventricular function

Jeetley P., Senior R.


PDF  


La valutazione della funzionalità regionale e globale del ventricolo sinistro è di grande importanza per il trattamento dei pazienti con patologia cardiovascolare nota o sospettata. L'ecocardiografia viene largamente utilizzata per calcolare i parametri fondamentali della funzionalità del ventricolo sinistro, come la frazione di eiezione, gli indici numerici della motilità di parete, i volumi del ventricolo sinistro e la motilità regionale di parete. Nonostante i progressi compiuti nella qualità delle immagini, alcune immagini possono risultare ancora inadeguate per un'accurata determinazione della funzionalità del ventricolo sinistro. L'introduzione dei mezzi di contrasto per via endovenosa, costituiti da microbollicine, ha consentito di migliorare la definizione dell'endocardio e di conseguenza ha condotto a una più accurata valutazione della funzionalità globale e regionale. Questo risultato, unitamente ai progressi compiuti nelle tecniche di visualizzazione a bassa potenza, consente di utilizzare dosi inferiori di mezzo di contrasto, in virtù della ridotta distruzione di microbollicine. La migliore definizione dell'endocardio ha anche determinato dei progressi nelle tecniche per la quantificazione automatica della funzionalità del ventricolo sinistro. In considerazione di ciò, l'ecocardiografia con mezzo di contrasto potrebbe diventare il gold standard tra gli esami per la valutazione della motilità di parete e della funzionalità del ventricolo sinistro.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail