Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2002 Dicembre;50(6) > Minerva Cardioangiologica 2002 Dicembre;50(6):695-700

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Cardioangiologica 2002 Dicembre;50(6):695-700

lingua: Inglese

Collateral circulation in internal carotid artery occlusion. A study by duplex scan and magnetic resonance angiography

Macchi C., Molino Lova R., Miniati B., Zito A., Catini C., Gulisano M., Pratesi C., Conti A. A., Gensini G. F.


PDF  


Obiettivo. Gli effetti clinici dell'occlusione della arteria carotide interna (ACI) possono variare dalla completa assenza di sintomatologia all'ictus emisferico fatale. In questo articolo la sintomatologia di pazienti con occlusione dell'ACI è stata messa in relazione con lo sviluppo di circoli collaterali, sono state esaminate tipologie differenti di circoli collaterali e sono state valutate la sensibilità e la specificità dell'eco Doppler.
Metodi. Quarantotto pazienti con occlusione o subocclusione dell'ACI, 24 di sesso maschile e 24 di sesso femminile, di età compresa tra 50 e 83 anni (67,7±7,15), sono stati sottoposti a eco Doppler ed a angio-RM. Diciannove pazienti risultavano completamente asintomatici, 20 mostravano sintomatologia neurologica permanente e 9 avevano avuto sintomi transitori.
Risultati. Dodici pazienti (25%) non presentavano alcun circolo collaterale, 29 (60%) presentavano circoli collaterali attraverso i rami dell'arteria carotide esterna omolaterale e 7 pazienti (15%) presentavano circoli collaterali attraverso altri circuiti. Tra i 20 pazienti con sintomatologia permanente solo 8 presentavano circoli collaterali. Al contrario, tutti e 19 i pazienti asintomatici e i 9 pazienti con sintomi transitori presentavano circoli collaterali. La metodica eco Doppler ha dimostrato una sensibilità del 78%, una specificità del 100% ed un'accuratezza diagnostica dell'83%.
Conclusioni. I nostri dati dimostrano: 1) una netta prevalenza dei circoli collaterali attraverso i rami dell'arteria carotide esterna omolaterale e rispetto ad altri possibili circuiti; 2) una relazione inversa tra lo sviluppo dei circoli collaterali e la comparsa di sintomatologia permanente; 3) una buona accuratezza diagnostica dell'eco Doppler nel rilevare i circoli collaterali in caso di occlusione dell'arteria carotide interna.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail