Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2002 December;50(6) > Minerva Cardioangiologica 2002 December;50(6):673-82

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Cardioangiologica 2002 December;50(6):673-82

lingua: Inglese, Italiano

L'angiocardiografia radioisotopica a riposo nella diagnosi della cardiopatia ischemica

Indovina A.


PDF  


Obiettivo. L'Autore del presente lavoro ha esaminato se i seguenti parametri forniti dall'angiocardiografia radioisotopica a riposo cioè A) la frazione di eiezione globale del ventricolo sinistro, B) la frazione di eiezione regionale del ventricolo sinistro, C) l'analisi degli isocontorni unita alla velocità massima di riempimento ed il tempo a cui questa si verifica, permettono di fare diagnosi di cardiopatia ischemica.
Metodi. L'Autore ha studiato 31 soggetti con cardiopatia ischemica ed 11 casi di controllo che erano ipertesi con ipertensione di recente insorgenza senza segni di compromissione cardiaca. I pazienti erano tutti degenti presso la divisione di Medicina Interna dell'Istituto di Clinica Medica di Palermo e l'Autore ha eseguito in essi l'angiocardiografia radioisotopica all'equilibrio a riposo con una g-camera computerizzata a grande campo.
Risultati. È stato trovato che i parametri del gruppo C permettono di fare diagnosi, quelli del gruppo B non apportano significative informazioni, quelli del gruppo A aumentano la confusione diagnosti- ca.
Conclusioni. Pertanto l'Autore conclude che l'angiocardiografia radioisotopica anche a riposo quando siano computati i parametri del gruppo C porta informazioni sufficienti a fare diagnosi di cardiopatia ischemica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail