Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2002 October;50(5) > Minerva Cardioangiologica 2002 October;50(5):455-62

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

  CARDIOLOGIA INTERVENTISTICA


Minerva Cardioangiologica 2002 October;50(5):455-62

lingua: Inglese

Restenosis after NIR stent implantation

Danzi G. B., Sesana M., Capuano C., Predolini S., Baglini R.


PDF  


Lo stent NIR è uno stent tubulare di seconda generazione progettato in seguito all'utilizzo dello stent Palmaz Schatz e dello stent Gianturco-Roubin, per la necessità di avere materiali più flessibili e con maggiore forza radiale. È stato introdotto in pratica clinica nel 1992. In questa review della Letteratura descriviamo le caratteristiche tecniche dello stent, il suo uso in pratica clinica e gli outcome a breve e lungo termine del suo utilizzo in differenti condizioni cliniche ed anatomiche. Nel lavoro viene inoltre riportata l'esperienza dell'impiego clinico dello stent NIR ricoperto d'oro, creato con lo scopo di ridurre l'incidenza di ristenosi intrastent e di migliorare la visibilità dello stent stesso.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail