Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2002 August;50(4) > Minerva Cardioangiologica 2002 August;50(4):273-90

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Cardioangiologica 2002 August;50(4):273-90

lingua: Inglese

The implantable cardioverter-defibrillator. Current indications and controversies

Raj S. R., Sheldon R. S.


PDF  


Il defibrillatore impiantabile (implantable cardioverter-defibrillator - ICD) è diventato una terapia estremamente efficace ma costosa per la morte cardiaca improvvisa dovuta a tachiaritmia ventricolare. L'uso dell'ICD aumenta ogni anno del 20-30% e si prevede un'ulteriore crescita a ritmi ancor più elevati. Studi clinici hanno dimostrato che l'ICD è efficace nella prevenzione secondaria, e più recentemente nella prevenzione primaria, della morte cardiaca improvvisa in gruppi selezionati. Nonostante i risultati attualmente disponibili di studi clinici di alto livello, alcuni aspetti relativi all'uso dell'ICD restano da chiarire. Questi riguardano il trattamento di gruppi di pazienti che non sono stati inclusi negli studi clinici, il miglioramento dei criteri di selezione dei pazienti che possono trarre beneficio dall'ICD, la valutazione della durata del beneficio derivante dall'uso dell'ICD, del miglioramento della qualità della vita del paziente con ICD, del rapporto costo/beneficio e dell'impatto economico dell'ICD. Sono queste le problematiche affrontate in questo articolo.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail