Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2002 Giugno;50(3) > Minerva Cardioangiologica 2002 Giugno;50(3):245-52

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi

Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4725

Online ISSN 1827-1618

 

Minerva Cardioangiologica 2002 Giugno;50(3):245-52

 ARTICOLI ORIGINALI

Ruolo attuale dei filtri cavali

Matarazzo A., Giordano A., Sassi O., Florio A., Polichetti R., Crinisio A.

Obiettivo. Gli Autori intendono valutare l'efficacia della prevenzione dell'embolia polmonare con l'utilizzo di filtri cavali, temporanei o permanenti, nelle trombosi venose profonde degli arti inferiori, discutendone le indicazioni e le eventuali complicanze.
Metodi. Nel periodo compreso tra il 1989 ed il 1998 sono giunti alla nostra osservazione 46 pazienti affetti da trombosi venosa profonda agli arti inferiori, 33 maschi e 13 femmine.
Risultati. I casi trattati con filtro cavale hanno mostrato un miglioramento delle condizioni cliniche in 15 casi/19, con 4 casi/19 di complicanze: risalita del filtro, lipotimia, un caso di pneumotorace ed un caso di risalita del filtro con trombosi dell'asse venoso controlaterale. Tutte le complicanze si sono risolte senza ulteriori sequele. Dopo la cateterizzazione della vena femorale la trombosi dell'asse venoso controlaterale in pazienti con filtro cavale è stata una evenienza di frequente riscontro (nel 75% dei casi). Nei casi senza filtro è stato riscontrato un miglioramento evidente in 22 casi/27, un miglioramento modesto in 2 casi/27, con 3 casi/27 di complicanze: due casi di arresto cardiocircolatorio ed un caso di grave dispnea con sospetta embolia polmonare, sopravvissuto all'evento.
Conclusioni. Dalla nostra esperienza l'uso dei filtri cavali è senz'altro utile nella prevenzione dell'embolia polmonare, ma non totalmente scevro di complicanze.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina