Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2001 Dicembre;49(6) > Minerva Cardioangiologica 2001 Dicembre;49(6):421-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Cardioangiologica 2001 Dicembre;49(6):421-8

lingua: Italiano

Proaritmia da amiodarone

Pagano L., Della Monica R., Malinconico M.


Full text temporaneamente non disponibile on-line. Contattaci  


Viene descritto il caso di una paziente che presenta episodi ripetuti di torsioni di punta in seguito alla somministrazione di amiodarone 500 mg, utilizzato per ridurre una tachicardia parossistica sopraventricolare comparsa in una paziente portatrice di protesi valvolare mitralica. Sebbene vi sia una connessione fra intensità delle alterazioni elettrofisiologiche dovute alla terapia antiaritmica e gli effetti proaritmici, vi sono casi in cui la TP è associata a modeste alterazioni dell'intervallo QT o a bassi livelli di concentrazione plasmatici del farmaco.
In questi casi è possibile prevedere una predisposizione genetica basata su alterazioni del metabolismo del farmaco o una maggiore sensibilità degli organi bersaglio.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail