Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2001 October;49(5) > Minerva Cardioangiologica 2001 October;49(5):307-16

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Cardioangiologica 2001 October;49(5):307-16

Copyright © 2001 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Quale farmaco somministrare in rapporto al particolare tipo di ipertensione arteriosa e alle più comuni complicanze ipertensive?

Cacciapuoti F.


PDF  


Dopo aver ricordato le principali complicanze cardiovascolari che possono far seguito all'Ipertensione Arteriosa (IA) e che ne costituiscono una causa indipendente di rnortalità e morbilità per questi pazienti, l'Autore si rifà allo specifico meccanismo responsabile dell'iperproduzione di Angiotensina II in tale sindrome. Successivamente riporta le principali modalità di azione degli ACE-inibitori, distinguendole da quelle dei Sartanici, per poi illustrare gli effetti anti-ipertensivi dei cosidetti nuovi beta-blocccanti, come il Carvedilolo, ed il Nebivololo. Inoltre viene brevemente riassunto l'effetto anti-scompenso, e protettivo nei confronti del circolo cerebrale dei farmaci diuretici. In ultimo viene illustrato il meccanismo responsabile delle calcificazioni valvolari nell'IA e l'effetto anti-calcinotico e protettivo nei confronti dell'embolia cerebrale dei Calcio-antagonisti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail