Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2001 Aprile;49(2) > Minerva Cardioangiologica 2001 Aprile;49(2):153-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Cardioangiologica 2001 Aprile;49(2):153-8

lingua: Italiano

Aneurismi del tronco comune, discendente anteriore e arteria coronaria destra in un uomo di 33 anni con infarto acuto del miocardio (Caso clinico)

Foti R., Fazio P., Leonardi R., Ferriero P., Lizzio G.


Full text temporaneamente non disponibile on-line. Contattaci  


Gli aneurismi delle arterie coronarie sono spesso un riscontro occasionale durante gli esami coronarografici. Nella maggior parte dei casi sono secondari a patologia aterosclerotica o a vasculiti, raramente possono essere congeniti. Sono solitamente coinvolte la coronaria destra, la discendente anteriore e la circonflessa e solo pochi casi di aneurismi del tronco comune della coronaria sinistra sono stati riportati in letteratura. Pazienti giovani con esordio acuto di infarto del miocardio possono essere portatori di aneurismi coronarici come sequela di sindrome di Kawasaki anche in assenza di positività anamnestica per questa malattia; infatti sulla base dell'aspetto morfologico delle lesioni, e quando sono state escluse tutte le altre possibili cause locali e sistemiche, gli aneurismi possono essere attribuiti alla forma atipica della malattia di Kawasaki (atypical Kawasaki disease) come sempre più spesso riportato in letteratura. Viene descritto il caso di un uomo di 33 anni con infarto acuto del miocardio e riscontro coronarografico di aneurismi del tronco comune della coronaria sinistra, della discendente anteriore e della coronaria destra.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail