Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 2001 April;49(2) > Minerva Cardioangiologica 2001 April;49(2):141-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Cardioangiologica 2001 April;49(2):141-6

lingua: Italiano

Anomalie della vena cava inferiore in pazienti sottoposti a chirurgia del distretto aorto iliaco (A proposito di due casi operati e revisione della letteratura)

Rispoli P., Ortensio M., Cassatella R., Conforti M., Moniaci D., Varetto G., Zan S., Raso A. M.


Full text temporaneamente non disponibile on-line. Contattaci  


Presentiamo due casi di pazienti affetti, rispettivamente, da sindrome di Leriche e da aneurisma dell'aorta addominale (AAA), entrambi con vena cava inferiore (VCI) sinistro-posta. Nel paziente affetto da Leriche questa rara malformazione venosa (0,2-0,5%) non venne diagnosticata dall'eco color-Doppler (ECD) eseguito preoperatoriamente, nonostante l'indiscussa esperienza dell'operatore, probabilmente per il basso livello di sospetto diagnostico nei confronti di questa rara anomalia. L'angio-TC o l'angio-RM, che avrebbero sicuramente evidenziato tale malformazione venosa, non vennero richieste perché non sono previste dal protocollo diagnostico preoperatorio di tale patologia arteriosa. Nel paziente affetto da AAA, l'angio-TC venne invece eseguita come da protocollo e la vena cava sinistro-posta diagnosticata preoperatoriamente; venne quindi richiesta un'arteriografia addominale con relativa iliaco cavografia che documentò il malposizionamento cavale. Gli interventi chirurgici ebbero buon esito; nel paziente affetto da sindrome di Leriche venne confezionato un by-pass aortobifemorale, mentre, nel paziente affetto da AAA, si eseguì una sostituzione aorto-iliaca sinistra-femorale destra. I possibili rischi del non riconoscere nel preoperatorio tali malformazioni venose sono notevoli in quanto questo può condurre ad emorragie incontrollabili nel corso dell'intervento chirurgico. Quindi la diagnostica ultrasonografica mediante ECD dev'essere molto accurata al fine di segnalare non solamente le patologie arteriose, ma anche eventuali problematiche presenti a livello dei principali distretti venosi intra addominali.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail