Home > Riviste > Minerva Cardioangiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Cardioangiologica 1999 Maggio;47(5) > Minerva Cardioangiologica 1999 Maggio;47(5):145-56

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CARDIOANGIOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Cuore e dei Vasi


Official Journal of the Italian Society of Angiology and Vascular Pathology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,752


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Cardioangiologica 1999 Maggio;47(5):145-56

lingua: Inglese, Italiano

Aneurisma popliteo. Trattamento e risultati

Locati P., Socrate A. M., Costantini E., Campanati B.


PDF  


Obiettivo. L'aneurisma popliteo è il più comune degli aneurismi periferici. In questo lavoro vengono descritti le principali manifestazioni cliniche, la valutazione preoperatoria, il trattamento chirurgico ed i risultati ottenuti.
Metodi. Presso la Divisione di Chirurgia Vascolare dell'Ospedale di Busto Arsizio, da gennaio 1982 a settembre 1998 sono stati trattati 65 aneurismi poplitei in 48 pazienti.
La nostra casistica era costituita da 44 uomini (91,7%) e 4 donne (8,3%) con un'età media di 65 anni (range da 44 a 87 anni). Trentotto dei 65 aneurismi (58,5%) erano sintomatici: 31 (82%) per ischemia agli arti inferiori (17 per ischemia acuta e 14 per ischemia cronica), 6 (16%) per compressione sulla vena poplitea ed 1 (2%) per rottura. Quarantasette (72,3%) aneurismi sono stati trattati in elezione: 27 casi erano asintomatici e 20 altri presentavano un'ischemia cronica o compressione sulla vena poplitea. Gli interventi eseguiti sono stati: 1 amputazione primaria per ischemia irreversibile, 1 simpaticectomia lombare e 62 rivascolarizzazioni mediante interposizione di protesi (vena o protesi sintetica). Il paziente con aneurisma rotto ha subito un'amputazione.
Risultati. Il follow-up medio è di 6,5 anni (da 2 mesi a 10 anni) e rivela come esistano grosse differenze nella pervietà della protesi e nel salvataggio dell'arto a seconda che il paziente sia sintomatico o no: il confronto statistico dell'incidenza di amputazione ad un anno nei 2 gruppi è significativo a livello p<0,01 (test di Fisher).
Conclusioni. Riteniamo che il trattamento chirurgico dell'aneurisma popliteo anche di piccole dimensioni sia indicazione elettiva poiché frequenti sono le complicanze dell'aneurisma in questa sede e migliori sono i risultati ottenuti nei pazienti operati per aneurisma asintomatico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail