Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2007 January-February;73(1-2) > Minerva Anestesiologica 2007 January-February;73(1-2):65-76

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,623


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  RIANIMAZIONEFREEfree


Minerva Anestesiologica 2007 January-February;73(1-2):65-76

Copyright © 2006 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Nutrizione parenterale in pazienti affetti da broncopneumopatia cronica ostruttiva e sottoposti a ventilazione meccanica: trigliceridi a catena lunga vs trigliceridi a catena media

Iovinelli G., Marinangeli F., Ciccone A., Ciccozzi A., Leonardis M., Paladini A., Varrassi G.

Department of Anesthesiology Intensive Care and Pain Management University of L’Aquila, L’Aquila, Italy


FULL TEXT  


Obiettivo. Obiettivo del presente studio è valutare l’utilità di una formulazione lipidica contenente una miscela di trigliceridi a catena media (medium chain triglycerides, MCT) e lunga (long chain triglycerides, LCT) rispetto a un’emulsione di trigliceridi a catena lunga in pazienti affetti da patologia polmonare cronica ostruttiva, ricoverati in condizioni di insufficienza respiratoria acuta.
Metodi. Ventiquattro pazienti sottoposti a ventilazione meccanica sono stati divisi, in maniera randomizzata, in 2 gruppi, e sottoposti a nutrizione parenterale totale. Dodici di essi sono stati trattati con una emulsione MCT/LCT (50:50). I rimanenti 12 con una emulsione di LCT al 100%. Sono stati valutati lo stato nutrizionale, lo stato metabolico, il periodo di supporto ventilatorio e l’intervallo di tempo necessario per lo svezzamento dal ventilatore.
Risultati. Entrambi i gruppi hanno evidenziato un miglioramento dei parametri nutrizionali valutati; il consumo di ossigeno, la produzione di anidride carbonica e il rapporto di scambio gassoso respiratorio sono stati simili nei 2 gruppi in studio. La durata della ventilazione meccanica non è stata significativamente diversa nei 2 gruppi; in ogni caso, il tempo di svezzamento dal ventilatore è risultato significativamente inferiore nel gruppo LCT/MCT. Il tempo di svezzamento prolungato nel gruppo di pazienti trattati con LCT potrebbe essere correlato a intermedi vasoattivi derivanti da acidi grassi a catena lunga. Le sottopopolazioni cellulari T, valutate in entrambi i gruppi, hanno evidenziato una significativa riduzione del rapporto T helper/T suppressor nel gruppo trattato con LCT.
Conclusioni. L’emulsione MCT/LCT sembrerebbe essere un supplemento utile e dovrebbe essere considerata quale terapia di scelta in pazienti affetti da broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO); comunque, la relazione diretta tra la somministrazione di emulsioni lipidiche e il periodo di tenpo necessario per lo svezzamento richiede ulteriori studi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail