Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2006 Luglio-Agosto;72(7-8) > Minerva Anestesiologica 2006 Luglio-Agosto;72(7-8):665-74

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036


eTOC

 

CASI CLINICI  RIANIMAZIONE


Minerva Anestesiologica 2006 Luglio-Agosto;72(7-8):665-74

lingua: Italiano, Inglese

Emottisi massiva bilaterale simultanea controllata con successo con doppio tamponamento endobronchiale. Descrizione di un caso clinico

Giannoni S., Buti G., Allori O., Conti D., Ferri L.

Anesthesia and Intensive Care Unit S. Giuseppe Hospital, AUSL 11 Empoli (Florence), Italy


FULL TEXT  


L’emottisi massiva è una situazione potenzialmente letale per la quale è necessaria una diagnosi ed un trattamento d’emergenza. Il tamponamento endobronchiale è ampiamente utilizzato come metodo per la gestione conservativa dell’emottisi massiva attraverso l’occlusione del bronco sanguinante con un catetere con palloncino. Alcuni cateteri con palloncino possono essere introdotti attraverso il canale interno di un broncoscopio flessibile. La sfida principale nell’esecuzione di questa procedura è come rimuovere il broncoscopio senza dislocare il catetere. Un’altra tecnica prevede di piazzare un catetere accanto al broncoscopio e quindi avanzare il catetere fino alla ramificazione bronchiale emorragica. Un vantaggio di questa “tecnica parallela” è che il canale operativo è disponibile per aspirazioni, lavaggi e per una pinza da biopsia che può essere utilizzata per facilitare il posizionamento del catetere. Abbiamo utilizzato questa tecnica per effettuare un tamponamento endobronchiale bilaterale con due cateteri di Swan- Ganz 5 F. Questo caso documenta che l’emottisi massiva bilaterale simultanea può essere controllata con successo attraverso il posizionamento di più di un catetere con palloncino. Questo evento è raro ed in letteratura abbiamo trovato solo un’altra voce bibliografica. La procedura si è dimostrata relativamente facile da realizzare e ben tollerata dal paziente. Questa tecnica dovrebbe essere considerata, a nostro avviso, come una opzione vitale nel trattamento dell’emottisi massiva specialmente in ospedali, o pazienti, dove sono impossibili o controindicati altri trattamenti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail