Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2005 December;71(12) > Minerva Anestesiologica 2005 December;71(12):769-73

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  ANESTESIA


Minerva Anestesiologica 2005 December;71(12):769-73

lingua: Inglese

Similar preoperative hemodynamic response to pancuronium and rocuronium in high-risk cardiac surgical patients

Castillo-Zamora C. 1, Del Carmen Lespron M. 2, Nava-Ocampo A. A. 3

1 Department of Anesthesia Hospital Infantil de México Federico Gómez Secretaría de Salud, México
2 Department of Anesthesia Instituto Nacional de Cardiología ''Ignacio Chávez'', Secretaría de Salud, México
3 Department of Clinical Pharmacology Hospital Infantil de México Federico Gómez Secretaría de Salud, México


FULL TEXT  


Obiettivo. Il rocuronio può rappresentare una valida alternativa al pancuronio nei pazienti cardiochirurgici. Abbiamo valutato la risposta emodinamica al rocuronio e al pancuronio somministrati a pazienti cardiochirurgici.
Metodi. Al National Institute of Cardiology del Messico è stato eseguito uno studio clinico randomizzato in cieco. Sono stati arruolati 22 pazienti con età superiore a 18 anni, in stadio III-IV secondo la classificazione NYHA (New York Heart Association), per i quali era previsto un intervento elettivo di chirurgia cardiovascolare. Ai pazienti, in modo random, sono stati somministrate per via endovenosa in bolo o pancuronio alla dose 100 µg/kg o rocuronio alla dose di 600 µg/kg. Sono state incannulate un’arteria periferica (radiale) e una vena e, in anestesia locale, è stato inserito un catetere a più vie nell’arteria polmonare attraverso la vena giugulare interna destra. L’induzione dell’anestesia è stata eseguita con una dose per via endovenosa in bolo di 700 µg di fentanile di 20 mg di diazepam e successivamente sono stati somministrati i farmaci bloccanti la trasmissione neuromuscolare. La ventilazione con O2 al 100% è stata eseguita sino al raggiungimento di un TOF ≤5% ed è stata eseguita l’intubazione tracheale. Dopo l’intubazione i pazienti sono stati mantenuti con 10 mL/kg di O2 somministrato tramite un ventilatore polmonare a pressione di 20-25 cmH2O. Sono stati registrati una serie di parametri cardiovascolari al momento basale, nella fase pre-laringoscopia, in quella post-intubazione e in quella preoperatoria.
Risultati. Nei due gruppi, tra il pancuronio e il rocuronio non è stata osservata alcuna differenza (P>0,05) nella risposta emodinamica, nemmeno in relazione ai diversi tempi di valutazione.
Conclusioni. Il rocuronio può rappresentare un’alternativa sicura al pancuronio nei pazienti che devono essere sottoposti ad un intervento cardiochirurgico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail