Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2005 November;71(11) > Minerva Anestesiologica 2005 November;71(11):711-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  RIANIMAZIONE


Minerva Anestesiologica 2005 November;71(11):711-6

Copyright © 2005 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Metabolic stress during hypoglycaemia clamp assessed by microdialysis

Bahlmann L. 1, Oltmanns K. M. 2, Peters A. 2, Poeling J. 3, Schwemmer U. 4, Heringlake M. 1, Klaus S. 1

1 Department of Anesthesiology Medical University of Luebeck, Lübeck, Germany
2 Department of Internal Medicine I Medical University of Luebeck, Lübeck, Germany
3 Departement of Cardiac Surgery, Schuechterman Clinic Bad Rothenfelde, Germany
4 Department of Anesthesiology Medical University of Würzburg Würzburg, Germany


FULL TEXT  


Obiettivo. La microdialisi è una tecnica che consente l’analisi biochimica dei liquidi interstiziali al letto del paziente. Questa tecnica è interessante per valutare il metabolismo glucosio-dipendente nei pazienti ipoglicemici. Per valutare il metabolismo è stata eseguita la microdialisi sottocutanea e sanguigna durante blocco ipoglicemico sperimentale provocato in 12 giovani maschi volontari sani per evidenziare i dati basali per la gestione critica della tecnica microdialitica.
Metodi. Il blocco iperinsulinemico è stato indotto con un’infusione continua di 1,5 mU min-1kg-1 di insulina (H-insulina, Hoechst, Francoforte, Germania). Contemporaneamente, per controllare i livelli di glicemia, è stata infusa una soluzione al 20% di destrosio ad un tasso variabile. Per l’ipoglicemia i livelli di glicemia sono stati ridotti a 40 mg/dL per un periodo di 30 min. In modo semicontinuo sono state misurate le concentrazioni di glucosio, lattato, piruvato e glicerolo.
Risultati. Le concentrazioni assolute di glucosio e glicerolo nel sangue paragonate al microdialisato sottocutaneo erano significativamente diverse durante il periodo di osservazione. Sino al termine dell’ipoglicemia, la concentrazione di glucosio in entrambi i dipartimenti è diminuita in parallelo, seguita da un aumento successivo. Durante il blocco il glicerolo sottocutaneo è aumentato di 3 volte, mentre quello ematico è aumentato con un ritardo di 15 min e solo di 2 volte. Dopo il blocco in entrambi i compartimenti i valori di glicerolo si sono normalizzati. La ratio lattato- piruvato- è rimasta compresa nei limiti di normalità durante tutto il periodo di osservazione.
Conclusioni. Nel nostro esperimento la lipolisi sottocutanea è aumentata più velocemente e in modo più marcato rispetto alla microdialisi ematica. Proponiamo la tecnica di microdialisi quale strumento aggiuntivo di monitoraggio nei pazienti con ipoglicemia.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail