Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2005 Ottobre;71(10) > Minerva Anestesiologica 2005 Ottobre;71(10):609-15

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036

 

Minerva Anestesiologica 2005 Ottobre;71(10):609-15

TERAPIA ANTALGICA 

 ARTICOLI ORIGINALI

Un nuovo metodo per ridurre il dolore da iniezioni intramuscolari e sottocutanee

Romanò C. L. 1, Cecca E. 2

1 Orthopedic Institute Gaetano Pini, Milan, Italy
2 Dermatology Unit San Carlo Hospital, Milan, Italy

Obiettivo. Nonostante si ritenga che circa il 10% della popolazione sia agofobico, non vi sono attualmente metodi disponibili, per un uso su vasta scala, per ridurre il dolore da iniezione. Nel presente lavoro viene descritto un nuovo semplice metodo per ridurre il dolore da iniezione, che utilizza la pressione di multiple punte smusse applicate nella sede della iniezione.
Metodi. Duecentododici pazienti sono stati divisi casualmente in 2 gruppi. Il gruppo trattato (n=106) ha ricevuto iniezioni intramuscolari e sottocutanee con l’applicazione del dispositivo munito delle punte smusse, il gruppo di controllo (n=106) con l’applicazione di un disco in plastica che funge da placebo. Il dolore è stato misurato mediante la scala analogica visiva (visual analogue scale, VAS) con una scala da 0 (non dolore) a 10 (massimo dolore).
Risultati. Nelle iniezioni intramuscolari si è osservata una riduzione significativa (P<0,0001) del dolore nel gruppo trattato rispetto ai controlli: 1,90±1,27 verso 5,16±1,37 (riduzione media del dolore: 63,2%). L’88,5% dei pazienti nel gruppo trattato e l’11,4% dei pazienti nel gruppo di controllo hanno indicato un punteggio ≤3.
Nelle iniezioni sottocutanee il dolore medio, riferito dai pazienti nel gruppo trattato rispetto ai controlli è stato: 0,32±0,51 verso 2,61±0,77 (riduzione media del dolore: 87,7%) (P<0,0001). Il 95,1% dei pazienti nel gruppo trattato e il 9,8% dei pazienti nel gruppo di controllo hanno riferito un dolore ≤1. Non si sono osservati effetti collaterali.
Conclusioni. La pressione di punte multiple, smusse, sulla pelle, durante le iniezioni intramuscolari o sottocutanee è in grado di ridurre in modo significativo il dolore da iniezione. I meccanismi fisiologici che sono alla base del fenomeno sono brevemente discussi.

lingua: Italiano, Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina