Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2005 July-August;71(7-8) > Minerva Anestesiologica 2005 July-August;71(7-8):401-3

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,623


eTOC

 

REVIEW  III MEETING OF PAIN SECTION OF SIAARTI
INTERNATIONAL J. J. BONICA MEMORIAL
Capo Calavà (Messina), 20-23 Settembre 2004
FREEfree


Minerva Anestesiologica 2005 July-August;71(7-8):401-3

Copyright © 2005 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

The role of N-methyl-D-aspartate (NMDA) receptors in pain and morphine tolerance

Inturrisi C. E.

Department of Pharmacology Weill Medical College of Cornell University New York, NY, USA


FULL TEXT  


Per valutare l’importanza del recettore per l’N-metil-D-aspartato (NMDA) nell’iperalgesia conseguente a un trauma, sono state selettivamente eliminate nel tratto lombare del midollo spinale di topi adulti le sub-unità NMDAR1 tramite iniezione localizzata di virus adeno-associati che esprimono la ricombinasi Cre nei topi NR1. Questa procedura ha ridotto di oltre l’80% l’espressione sia dell’mRNA NR1, sia della proteina NR1, con corrispondente perdita a livello della lamina II dei neuroni dell’area interessata dall’iniezione del passaggio di NMDA ma non di AMPA. Questa interruzione ristretta nello spazio e nel tempo riduce drammaticamente la risposta esagerata al dolore che viene scatenata dall’iniezione intraplantare di formalina, ma non altera nella zampa la latenza al calore o al freddo, la soglia meccanica o la funzione motoria. Di conseguenza, il recettore NMDA nelle corna posteriori del midollo spinale è essenziale per la sensibilità centrale, per la facilitazione della trasmissione a livello centrale del dolore provocato da un trauma periferico. I farmaci che agiscono su questi recettori spinali possono rappresentare un approccio terapeutico per migliorare il dolore provocato da traumi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail