Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2005 Giugno;71(6) > Minerva Anestesiologica 2005 Giugno;71(6):335-7

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036


eTOC

 

  SMART 2005 - Milano, 11-13 maggio 2005


Minerva Anestesiologica 2005 Giugno;71(6):335-7

lingua: Inglese

Target Controlled Infusion: TCI

Guarracino F., Lapolla F., Cariello C., Danella A., Doroni L., Baldassarri R., Boldrini A., Volpe M. L.

Department of Anesthesiology Intensive Care and Cardiac Surgery University of Pisa, Pisa, Italy


FULL TEXT  


Il progresso della tecnologia computerizzata ha consentito lo sviluppo di dispositivi per l’infusione controllata mirata, con dispensatori di farmaci che consentono di raggiungere la specifica concentrazione plasmatica desiderata del farmaco.
Il sistema di infusione controllata mirata (TCI) è stato sviluppato come un sistema di infusione standardizzato per la somministrazione di oppioidi, propofol e altri anestetici tramite un’infusione controllata e mirata. E’ stato selezionato un insieme di parametri farmacocinetici utilizzando una simulazione al computer di uno schema di infusione noto. Il modello selezionato è incorporato in un a pompa da infusione compatibile con un computer. Gli studi clinici che hanno utilizzato tali sistemi hanno fornito concentrazioni bersaglio appropriate per la somministrazione dei farmaci anestetici con infusione controllata mirata. La tecnica dell’infusione controllata mirata influenza fortemente lo sviluppo dell’anestesia somministrata per via endovenosa apre un nuovo scenario di eccitanti applicazioni nella gestione dell’anestesia peri-operatoria. Il lancio del “Diprifusor” quale primo sistema commercialmente disponibile di infusione controllata mirata per il propofol ha rappresentato una pietra miliare di un periodo di ricerca coronato da successo rappresentato dagli ultimi 10 anni, che ha valutato le basi farmacocinetiche della somministrazione del farmaco per via endovenosa assistita dal computer. Attualmente la tecnologia per l’infusione controllata mirata sta diventando parte delle tecniche anestesiologiche di routine per i medici pratici piuttosto che essere uno strumento di ricerca per specialisti e per quelli che sono entusiasti dell’anestesia somministrata per via endovenosa. Accanto alle applicazioni cliniche in anestesiologia, questo sistema giocherà un ruolo significativo quale strumento di ricerca per la valutazione delle interazioni farmacologiche in corso di anestesia e per lo sviluppo di nuove tecniche di controllo per la somministrazione di farmaci sedativi e analgesici nel periodo perioperatorio.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail