Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2004 May;70(5) > Minerva Anestesiologica 2004 May;70(5):313-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036


eTOC

 

ANESTESIA  SMART 2004 - Milano, 12-14 maggio 2004


Minerva Anestesiologica 2004 May;70(5):313-8

lingua: Inglese

Methods of lung separation

Cohen E.

Department of Anesthesia, The Mount Sinai School of Medicine, New York, NY, USA


FULL TEXT  


Nella toracoscopia video assistita (video assisted thoracoscopy, VAT) il polmone dovrebbe essere ben collassato. Quando la separazione polmonare è strettamente indicata, l’uso di tubi difficoltosi, come tubi bilume (double lumen tube, DLT) o il tubo Univent non può essere evitato, nonostante la presenza di una via aerea difficoltosa. Se il paziente ha una via aerea riconosciuta come difficoltosa, l’intubazione da sveglio tramite broncoscopia a fibre ottiche con DLT, tubi Univent o tubi a lume singolo (single lumen tube, SLT) può essere tentata. Se il fallimento nel fornire una separazione polmonare può portare a una situazione a rischio di morte, ci sono 2 possibilità per garantire una ventilazione monopolmonare quando un SLT è posizionato: un tube exchanger può essere utilizzato per posizionare un DLT, o un bloccante bronchiale (BB) può essere diretto lungo il SLT fino al bronco desiderato. Il BB più utilizzato è il catetere Fogarty da embolectomia. Più recentemente un nuovo BB è stato approvato dal FDA: il Cohen Flexitip Endobronchial Blocker. La caratteristica principale di tale strumento è la sua punta morbida e flessibile che permette di dirigerlo nel bronco desiderato. Tale BB contiene un lume che permette l’aspirazione del polmone per facilitarne la deflazione, l’aspirazione delle secrezioni e l’insuflazione di ossigeno. In conclusione, il medico dovrebbe saper gestire diversi metodi di separazione polmonare e avere una buona familiarità con i differenti strumenti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail