Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2003 November;69(11) > Minerva Anestesiologica 2003 November;69(11):825-33

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA


Minerva Anestesiologica 2003 November;69(11):825-33

lingua: Inglese, Italiano

La tracheostomia percutanea dilatativa secondo Ciaglia. Complicanze precoci, tardive e a distanza

Gambale G. 1, Cancellieri F. 1, Baldini U. 2, Vacchi Suzzi M. 3, Baroncini S. 2, Ferrari F. 1, Petrini F. 2

1 ICU-118, Emergency Department Ospedale Maggiore, Bologna, Italy
2 Specialization School of Anesthesia and Resuscitation, Faculty of Medicine University of Bologna, Bologna, Italy
3 Division of Otorhinolaryngology Ospedale Maggiore, Bologna, Italy


FULL TEXT  


Obiettivo. Sicurezza della tracheostomia dilatativa percutanea (percutaneous dilatation tracheostomy, PDT), relativamente alle complicanze precoci e tardive.
Metodi. Disegno: raccolta prospettica di dati sulle complicanze perioperatorie, durante ricovero in terapia intensiva e a distanza in pazienti sottoposti a PDT per ventilazione meccanica. A 8 mesi i pazienti furono intervistati telefonicamente, quelli positivi furono sottoposti a controllo ORL. Setting: terapia intensiva generale (10 letti) in ospedale di 650 posti. Partecipanti e tipo di intervento: 181 pazienti ricoverati tra luglio 1998 e giugno 2000, sottoposti a PDT per ventilazione meccanica. I dati furono raccolti prospetticamente. A 8 mesi i pazienti furono sottoposti a una intervista telefonica. I casi positivi furono sottoposti a controllo ORL con fibrolaringoscopia.
Risultati. Furono riscontrati 17 complicanze perioperatorie e 10 durante la degenza, tutte minori. Furono rintracciati 83 pazienti sopravvissuti. Sessantuno pazienti (73,5%) non riferirono alcun sintomo riferibile alla PDT. Quattro (4,8%) riferirono sintomi minimi. Diciotto pazienti (21,7%) riferirono sintomi meritevoli di controllo ORL. Undici pazienti vennero effettivamente al controllo, in 5 casi l’obbiettività fu positiva: in 2 casi fu riscontrata incoordinazione lieve nella deglutizione, in 1 caso incoordinazione lieve delle aritenoidi. In 1 caso fu rilevata una stenosi tracheale del 25%, ma asintomatica. In 1 paziente la stenosi era severa e la pervietà delle vie aeree era assicurata da una protesi di Montgomery.
Conclusioni. La nostra esperienza con la PDT secondo Ciaglia è favorevole per bassa incidenza di complicanze precoci e la loro scarsa gravità. Il follow-up evidenzia un numero basso di complicanze tardive (6,02%), 1 sola (1,2%) delle quali realmente grave.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail