Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2003 May;69(5) > Minerva Anestesiologica 2003 May;69(5):402-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036


eTOC

 

ANESTESIA  SMART 2003 - Milano, 28-30 maggio 2003


Minerva Anestesiologica 2003 May;69(5):402-6

Copyright © 2003 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Gastric reflux and pulmonary aspiration in anaesthesia

Smith G., Ng A.

University Department of Anaesthesia, Critical Care and Pain Management Leicester Royal Infirmary, Leicester UK


FULL TEXT  


Sebbene l’aspirazione sia un evento raro durante anestesia, rappresenta un’importante causa di morte associata all’anestesia e anche di polmonite associata alla ventilazione in terapia intensiva. L’incidenza dell’aspirazione è fortemente aumentata dopo un trauma, a causa di una recente ingestione di cibo, della depressione del livello di coscienza e dei riflessi delle vie aeree, e della stasi gastrica indotta da un aumentato tono adrenergico-simpatico. I fattori che probabilmente contribuiscono all’aspirazione includono: l’urgenza della chirurgia, problemi alle vie aeree, un’inadeguata profondità dell’anestesia, l’uso della posizione litotomica, disturbi gastrointestinali, una depressione dello stato di coscienza, un’aumentata severità della malattia e l’obesità. I fattori che predispongono alla polmonite da aspirazione sono: un contenuto gastrico con pH minore di 2,5 e un volume gastrico di 0,4 ml kg-1; una riduzione del tono dello sfintere esofageo inferiore; una riduzione del tono dello sfintere esofageo superiore e una incoordinazione fra la muscolatura faringea e il tono dello sfintere esofageo superiore durante la deglutizione; e una depressione dei riflessi protettivi delle vie aeree. I metodi per minimizzare il rigurgito e l’aspirazione comprendono il controllo del contenuto gastrico (il digiuno preoperatorio è il metodo universalmente accettato), l’applicazione della pressione a livello della cricoide e il controllo delle vie aeree.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail