Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2002 June;68(6) > Minerva Anestesiologica 2002 June;68(6):523-7

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  ANESTESIA


Minerva Anestesiologica 2002 June;68(6):523-7

lingua: Inglese

Cinetiche di assorbimento ed eliminazione di sevoflurano e isoflurano in pazienti obesi

Torri G., Casati A., Comotti L., Bignami E., Santorso- la R., Scarioni M.

From the Department of Anesthesiology IRCCS H. San Raffaele Vita-Salute University of Milan - Milan


FULL TEXT  


Obiettivo. L’obiettivo di questo studio prospettico, randomizzato è quello di confrontare le curve di wash-in e wash-out di sevoflurane ed isoflurane in pazienti obesi.
Metodi. Con l’approvazione del comitato etico ed il consenso scritto del paziente, 14 pazienti obesi (BMI >35 kg/m2), ASA physical status II, sottoposti in elezione a banding gastrico per via laparoscopica sono stati divisi in maniera randomizzata in due gruppi che hanno ricevuto sevoflurane (n=7) o isoflurane (n=7) come principale agente anestetico. L’anestesia generale è stata indotta con fentanyl 1 µg·kg-1 ev e tiopentone sodico 6 mg·kg-1, mentre la miorisoluzione è stata ottenuta con succinilcolina 1 mg·kg-1 seguita da una infusione di 0,4 mg·kg-1·h-1 di atracurium (le dosi sono state riportate al peso ideale). I pazienti sono stati quindi ventilati con un ventilatore Servo-900C utilizzando un circuito nonrebreathing con un flusso di gas freschi di 15 l·min-1 (volume corrente: 10 ml·kg-1; frequenza respiratoria: 12 atti/min; rapporto inspiratorio/espiratorio di 1:2) utilizzando una miscela di ossigeno ed aria (FiO2= 50%), mentre boli supplementari di tiopentone o fentanyl erano disponibili per mantenere i valori di pressione arteriosa entro 20% dal valore basale. Dopo avere stabilizzato la ventilazione ed avere fissato il tubo, i pazienti hanno ricevuto sevoflurane ad una concentrazione pari a 2% o isoflurane ad una concentrazione pari a 1,2% per 30 min usando un sistema non rebreathing. Le concentrazioni di fine espirazione degli agenti anestetici sono stati misurati dopo 1, 5, 10, 15, 20, 25 e 30 min utilizzando un gas analizzatore ad infrarossi calibrato prima di ogni paziente. L’anestesia generale è stata quindi mantenuta con i medesimi agenti anestetici, mentre boli supplementari di fentanyl sono stati somministrati ove indicato. Dopo l’ultimo punto di sutura gli agenti anestetici sono stati sospesi e le concentrazioni di fine espirazione misurate dopo 0,5, 1, 1,5, 2, 2,5, 3, 3,5, 4, 4,5, e 5 min. Quindi i polmoni sono stati ventilati manualmente fino alla estubazione.
Risultati. Non si sono osservate differenze tra i due gruppi per quanto riguarda le caratteristiche antropometriche. La procedura chirurgica ha richiesto 91±13 min nel gruppo sevoflurane e 83±32 min nel gruppo Isoflurane. Il rapporto FA/FI è stato più alto nel gruppo sevoflurane dal 5° al 30° min. Anche la curva di wash-out è stata più rapida nel gruppo sevoflurane durante il periodo di osservazione; Tuttavia, le differenze osservate sono risultate significative solo a 30 e 60 sec dopo la sospensione dell’agente anestetico.
Conclusioni. I risultati di questo studio prospettico, randomizzato confermano che il sevoflurane garantisce curve di wash-in e wash-out più rapide rispetto all’isoflurane anche nel paziente obeso.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail