Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2002 May;68(5) > Minerva Anestesiologica 2002 May;68(5):488-91

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,623


eTOC

 

ANTITHROMBIN III IN SEVERE SEPSIS  SMART 2002 Milano 29-31 maggio 2002FREEfree


Minerva Anestesiologica 2002 May;68(5):488-91

Copyright © 2009 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

La saturimetria

La saturimetria

Servizio di Anestesia e Rianimazione Azienda Ospedaliera San Gerardo, Monza


FULL TEXT  


Il pulsiossimetro viene descritto come il più importante progresso tecnologico mai realizzato nel campo del monitoraggio della sicurezza del paziente in anestesia, nel postoperatorio e nell’emergenza.
Questa opinione è stata ampiamente confermata nel 1990 quando il pulsiossimetro è stato definitivamente introdotto negli standard di base del monitoraggio in sala operatoria ed è stato proposto di routine anche nelle unità di terapia intensiva.
In questa sede ci occuperemo dell’importanza, per valutare parametri cardiovascolari, respiratori e cerebrali, con l’impiego della ossimetria continua del sangue venoso misto (SvO2) e della saturazione venosa nel sangue refluo del bulbo della vena giugulare interna (SjvO2).

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail