Home > Riviste > Minerva Anestesiologica > Fascicoli precedenti > Minerva Anestesiologica 2002 Maggio;68(5) > Minerva Anestesiologica 2002 Maggio;68(5):458-62

ULTIMO FASCICOLOMINERVA ANESTESIOLOGICA

Rivista di Anestesia, Rianimazione, Terapia Antalgica e Terapia Intensiva


Official Journal of the Italian Society of Anesthesiology, Analgesia, Resuscitation and Intensive Care
Indexed/Abstracted in: Current Contents/Clinical Medicine, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 2,036


eTOC

 

NURSING  SMART 2002 Milano 29-31 maggio 2002


Minerva Anestesiologica 2002 Maggio;68(5):458-62

lingua: Italiano

Nursing dell’intubazione

Lucchini A., Aliprandi L., Iacobelli L., Nesci M., Asnaghi M., Nava N. *, Baiocchi M. *

Servizio di Anestesia e Rianimazione Azienda Ospedaliera San Gerardo - Monza
*Servizio di Anestesia e Rianimazione Azienda Ospedaliera Polo Universitario Ospedale L. Sacco - Milano


FULL TEXT  ESTRATTI


I recenti sviluppi della ventilazione non invasiva hanno permesso agli intensivisti di posticipare sempre di più il momento in cui intubare il paziente ricoverato in terapia intensiva. Questo poter prender tempo ha fatto sì che i malati che oggi vengono intubati in rianimazione, sono pazienti con un quadro emodinamico e respiratorio molto grave. Per questo motivo nella nostra realtà abbiamo elaborato un protocollo specifico per l’intubazione di questa tipologia di pazienti. Questo articolo riepiloga le nostre strategie per il posizionamento del tubo tracheale nei pazienti critici ed illustra il ruolo fondamentale che gli infermieri hanno durante l’effettuazione di questa procedura.

inizio pagina